[ Lettere ]
 [ Proposte ]
 [ Solleciti ]
martedì , 18 maggio 2021
 
 
PERSONALE
:: Home
:: Biografia
:: Recapiti
:: Scrivimi
:: Legal Note
   
INIZIATIVE
:: Campagna risparmio idrico
:: Osservatorio sulla sicurezza
:: Campagna sul decoro urbano
   
ASSOCIAZIONE
:: Info
:: Archivio
   
CERCA NEL SITO
powered by Google
STAFF AREA
Username
Password

 

   
   

Documenti

Dettaglio documento pubblicato n. 29
 
Foto non disponibile
Data: 25/11/1999
Destinatario: DOTT.SSA LOREDANA MEZZABOTTA , p.c. al Dirigente U.O.S.E.C.S. Dott.ssa Chimenti , alla Direttrice del 135° Circolo Didattico Dott.ssa Robiati , Al Consiglio del 135° Circolo Didattico , alla Commissione Scuola V° Circoscrizione
Descrizione: INTERROGAZIONE URGENTE AL PRESIDENTE DELLA V° CIRCOSCRIZIONE DI ROMA DOTT.SSA LOREDANA MEZZABOTTA per attività extrascolastiche presso la scuola materno/elementare “Pratolungo”
   
Dettaglio:
PREMESSO: che da anni presso il plesso scolastico in oggetto, pur trovando notevoli difficoltà, svolge la sua attività una Associazione socio-culturale-sportiva; -che nonostante venga spesso poco considerata e bistrattata dagli Organi Istituzionali Scolastici porta avanti quelle attività socio-culturali che producono effetti benefici a favore della collettività locale; -che la stessa lavora incessantemente per favorisre quelle relazioni di collegamento scuola-famiglia, necessarie per il buon inserimento dei bambini e delle bambine nel mondo della scuola e della società, utilizzando quelle figure sociali che, oltre a possedere i requisiti formativi necessari, risultano inserite nella categoria di quelle fascie deboli iscritti nelle liste ordinarie di collegamento al lavoro; -che la stessa Associazione offre agli operatori coinvolti, nonché la possibilità di crescere professionalmente anche di guadagnare in un modo onesto una esigua quota economica che contribuisce ad aiutare la propria famiglia o pagarci i propri studi. CONSTATATO: che in detto plesso scolastico sono stati istituiti a pagamento, in orario extrascolastico, da singole persone fisiche, con il consenso degli Organi Istituzionali Scolastici, corsi di attività culturali e sportive gestiti da insegnanti di ruolo , le quali non tenendo conto della normativa vigente (in collaborazione) non hanno coinvolto, ne interpellato l’Associazionismo presente nel plesso; RITENUTO: che il comportamento, per quanto la forma e la sostanza non è stato in nessun modo corretto sia da parte degli Organi Istituzionali Scolastici, utilizzando l’imposizione; che ancor più dalle stesse insegnanti (regolarmente retribuite con uno stipendio pubblico), le quali non si sono sentite in dovere di sottoporre all’attenzione dell’ Associazionismo presente quanto di innovativo stavano proponendo; -che queste (private) attività comportano un grave declassamento dell’Associazionismo sociale tutto, e una pessima immagine di questa Amministrazione, sempre attenta e disponibile alla tutela e alla garanzia delle menzionate realtà sociali; -che dette attività risulterebbero proposte ed inserite in progetti presentati nel piano dell’offerta formativa per le quali il Comune di Roma assegnerà contributi, nell’ambito dei progetti didattici innovativi. VISTO: l’art. 7 dello Statuto del Comune di Roma; -gli art. 41/59/60/63/68 della Delibera Comunale n° 10 del 08/01/99; -la Legge 440/97 sulla autonomia scolastica; -le circolari del Dipartimento Politiche Educative, Formative e Giovanili del Comune di Roma del 15 giugno 99 n° 23806 e 23807 in merito “all’offerta formativa”; -la circolare esplicativa della Deliberazione del Consiglio Scolastico Provinciale della Legge 4 agosto 1997 n° 517; -la Delibera del Consiglio Scolastico Provinciale n° 8/83; -le Deliberazioni del Comune di Roma n° 155 e 156 del 25 luglio 1995; -la circolare n° 155 del Provveditore agli Studi di Roma, prot. 103222. -la circolare del Provveditore agli Studi di Roma prot. 67350 del 04/10/99; -il Protocollo di intesa tra il Ministero della Pubblica Istruzione e il comune di Roma prot.37724 del 04/10/99. SI INTERROGA IL PRESIDENTE DELLA V° CIRCOCRIZIONE DEL COMUNE DI ROMA DOTTORESSA LOREDANA MEZZABOTTA richiedendo con motivo di urgenza, una risposta scritta se: -non ritenga alla luce di quanto esposto fare chiarezza, evitando al massimo il ripetersi in altri Istituti Scolastici quanto sopra esposto; -non ritenga dover intervenire nei confronti degli Uffici interessati a cui la presente è inviata per conoscenza; -intravede nella questione esposta gravi inadempienze da parte degli Organi Istituzionali Scolastici e degli Uffici preposti al controllo di questa Circoscrizione, e quali provvedimenti intende prendere di conseguenza; -ritiene che tale e poco trasparente comportamento, , danneggi invece fortemente tutta quella immensa rete dell’Associazionismo sociale-culturale-sportivo ( no profit) che opera incessantemente sul territorio a favore della intera collettività e di cui questa Circoscrizione è orgogliosa. -quali provvedimenti intende prendere questa Amministrazione coinvolgendo sul problema anche l’Amministrazione Comunale, a tutela dell’ Associazionismo sociale-culturale-sportivo operante sul territorio alla luce anche delle recenti norme sulle autonomia scolastica; considerando che in tutti i plessi scolastici circoscrizionali operano da anni con molto impegno e dedizione molte Associazioni Socio Culturali. IL CONSIGLIERE MARIO REMOLI
   

 
 

Inizio Pagina
Pagina precedente
Stampa questa pagina
Gedaservice
V Municipio - Via Giuseppe Rosaccio, 97 - 00156 Roma
Cell.  +39 360 428942 - Fax +39 06 68352564
Cookie Policy
Visite: 31935
Documento conforme standard W3C