[ Lettere ]
 [ Proposte ]
 [ Solleciti ]
lunedì , 19 agosto 2019
 
 
PERSONALE
:: Home
:: Biografia
:: Recapiti
:: Scrivimi
:: Legal Note
   
INIZIATIVE
:: Campagna risparmio idrico
:: Osservatorio sulla sicurezza
:: Campagna sul decoro urbano
   
ASSOCIAZIONE
:: Info
:: Archivio
   
CERCA NEL SITO
powered by Google
STAFF AREA
Username
Password

 

   
   

Documenti

Dettaglio documento pubblicato n. 912
 
Immagine documento
Data: 06/07/2012
Destinatario: Egregio Sindaco, Assessore e Uffici competenti di Roma Capitale Presidente e Uffici competenti del Municipio V°
Descrizione: CAMPETTO SPORTIVO PRATOLUNGO
   
Dettaglio:
Roma 06/07/2012 Egregio Sindaco, Assessore e Uffici competenti di Roma Capitale Presidente e Uffici competenti del Municipio V° Ancora una volta sono costretto ad intervenire a favore di un bene pubblico che: l’incompetenza, l’incapacità, la indifferenza degli Uffici Comunali e Municipali, non sono, e/o non hanno ne voglia, ne capacità di trovare soluzione ad problema da loro stessi creato. Parlo di quel campetto di calcio con annesso gazebo in legno sito nel parco pubblico di Pratolungo, Via Giuseppe Rosaccio che, da anni denuncio, nella totale indifferenza degli Uffici Comunali e Municipali competenti, affidato (attraverso una operazione poco trasparente) ormai da anni al V° Municipio, il quale non trova ad oggi per questo bene pubblico una corretta utilizzazione, gestione e manutenzione. Il gazebo ridotto ad una fatiscente “baracca” utilizzato da quattro, dico quattro anziani, che con arroganza, incompetenza e ignoranza ritengono quel luogo di loro unica utilizzazione negandone il diritto ai molti cittadini di Pratolungo e quei tanti ragazzi del quartiere che non trovano (avendolo a disposizione) un luogo per giocare e stare insieme. Una vergogna che grida vendetta quotidiana una agonia che dura da anni e che nessuno vuole vedere. Il TAR del Lazio si era pronunciato a fin che il Municipio si impegnasse attraverso un bando pubblico a darlo in gestione per manutentarlo e gestirlo a favore dell’intera comunità, ma il Municipio V°, evidentemente a altro a cui pensare e passati ormai anni il campetto è ridotto un ammasso di erbacce e polvere, il gazebo un ritrovo per i soliti quattro vecchi arroganti. Non è così che si gestisce una area pubblica, un luogo di tutti, è intollerabile una simile indifferenza degli Uffici Comunali e Municipali. Da anni denuncio questa “sciattoneria urbana” ma sembra che a nessuno interessi l’utilizzo di questo un bene pubblico, evidentemente non ha riscontri politici che possono interessare a qualcuno. Mi batto e mi batterò finchè ne avrò la forza perché quel luogo rimanga a disposizione di tutti nelle ore diurne e utilizzabile da chiunque lo desideri, tutti nessuno escluso, il patrimonio pubblico non può ritenersi ne cosa privata, ne cosa di nessun interesse da parte delle Amministrazioni competenti. Rimango in attesa che gli Uffici preposti mi contattino per porre soluzione al problema. Cordialmente Mario Remoli Tel: 360/428942
   

 
 

Inizio Pagina
Pagina precedente
Stampa questa pagina
Gedaservice
V Municipio - Via Giuseppe Rosaccio, 97 - 00156 Roma
Cell.  +39 360 428942 - Fax +39 06 68352564
Cookie Policy
Visite: 31085
Documento conforme standard W3C