[ Lettere ]
 [ Proposte ]
 [ Solleciti ]
lunedì , 30 marzo 2020
 
 
PERSONALE
:: Home
:: Biografia
:: Recapiti
:: Scrivimi
:: Legal Note
   
INIZIATIVE
:: Campagna risparmio idrico
:: Osservatorio sulla sicurezza
:: Campagna sul decoro urbano
   
ASSOCIAZIONE
:: Info
:: Archivio
   
CERCA NEL SITO
powered by Google
STAFF AREA
Username
Password

 

   
   

Documenti

Dettaglio documento pubblicato n. 396
 
Immagine documento
Data: 16/12/2003
Destinatario: Presidente V° Municipio
Descrizione: Custodi degli stabili
   
Dettaglio:
CUSTODI DI STABILI Molto possono fare i custodi degli stabili, non si deve chiedere loro cosa fanno i loro condomini, ma il portiere conosce dettagliatamente usi e consuetudini dei propri inquilini e non per ultimo controllano una non limitata area intorno agli stabili, certamente se interessati e sollecitati possono essere considerati e divenire “ l’occhio attento di un poliziotto”. - non potrà sfuggirgli l’operaio Acea, Enel, Telecom in tuta, o l’assistente sociale che si reca a fare visita ad un inquilino che è fuori tutto il giorno per lavoro, o ad una anziana signora sola che in quel periodo è ricoverato presso un ospedale. - una macchina ferma da molti giorni nei paraggi del palazzo che non appartiene a nessun condomino. - alcuni lampioni spenti da tempo nei pressi del palazzo. - persone non conosciute che transitano indifferenti nei garage degli stabili condominiali. - l’avvertenza di suggerire agli inquilini di non lasciarsi mai il portone aperto alle spalle, specialmente in sua assenza o lontananza, come pure avere cura di chiudere sempre le porte di ingresso che accedono direttamente ai garage dello stabile. - Avere l’accortezza di tenere pulito il marciapiede di fonte lo stabile (m 20) e sgombri i tombini delle acque piovane sarebbe un utile servizio alla comunità, evitando quel senso di trascuratezza e eliminando l’intasamento delle caditoie a causa delle forti piogge, tutto questo ritengo sia un utile servizio alla cittadinanza. Questo non significa fare il delatore o l’investigatore, è sicuramente un occhio attento che può dare un validissimo contributo alle Forze dell’Ordine, il custode ha il dovere di vigilare sul suo condominio, e contemporaneamente vede tutto quello che accade intorno ad esso, girarsi dall’altra parte e pensare che ciò che accade non è affar suo è quanto di più sbagliato, ciò comporta ed aumenta il senso di insicurezza dei cittadini, basta poco e se solo questo bastasse per rendere più sicuri i condomini nel proprio stabile, già avrebbe fatto molto. Questo renderebbe anche un validissimo contributo alla attività di prevenzione attraverso una semplice segnalazione alle Forze di Polizia, Carabinieri e Vigili Urbani. Sentirsi e operare con spirito civico quale: “operatore di sicurezza”.
   

 
 

Inizio Pagina
Pagina precedente
Stampa questa pagina
Gedaservice
V Municipio - Via Giuseppe Rosaccio, 97 - 00156 Roma
Cell.  +39 360 428942 - Fax +39 06 68352564
Cookie Policy
Visite: 31673
Documento conforme standard W3C